Organizzare le categorie

Come organizzare le categorie in farmacia

e sistemare i prodotti sugli espositori

 

Quando si devono sistemare i prodotti sugli espositori in  farmacia,  l’esposizione dovrà essere assolutamente mirata e curata nel dettaglio, solo allora avremo una farmacia che potrà attrarre l’attenzione della clientela, invogliando ad acquistare e ritornare. Per cui, è importante agevolare il cliente nel trovare i vari settori di merci, soprattutto dei prodotti e, quindi, aumentare le vendite. Anche facendo in modo di rendere autonomo il cliente, senza che necessariamente debba chiedere aiuto al banco. Vediamo come organizzare le categorie e selezionare i migliori prodotti all’ingresso della farmacia.

Come si sistemano i prodotti sugli espositori ?

 

Organizzare  la farmacia non è semplice, ma si può fare con questi passaggi:

  1. metodo di lavoro;
  2. creazione e rispetto di regole;
  3. nominare responsabile del merchandising;
  4. strumenti espositivi che siano pratici, ma ad alta visibilità.

L’esposizione e la stessa proposta dei prodotti, vanno ad indicare quella che sarà la qualità di una farmacia e, a tal proposito, dovranno essere ben organizzati. Sarebbe utile prendere spunto dall’estero, ideando un planoprogramma, ovvero un progetto caratteristico che serve per l’esposizione dello stesso punto vendita, che conterrà la precisa collocazione dei prodotti su ogni tipologia mensola per ogni stagione.

Elementi importanti per suddividere le categorie di vendita

 

Il primo elemento che è importante il crowner o visual, ovvero, si tratta della parte alta della discesa e che consente allo stesso cliente di potersi orientare e trovare il settore della merce. Questo primo punto, serve a condurre il cliente verso l’area di esposizione ricercata.

Successivamente si passa al ripiano, dove si troveranno i prodotti che appartengono alla categoria esposta. Il ripiano è importante già da 1,2 metri di distanza e viene individuato dal consumatore per merito delle reglette, vanno a identificare la destinazione d’uso. Dopo aver trovato il ripiano idoneo, i consumatori devono poter valutare cosa e quanto viene offerto, quindi saranno necessari l’ampiezza e la profondità che avremo dedicato a tale categoria di prodotto. Il ripiano, quindi, è importantissimo per far conoscere ai clienti quelli che sono i nuovi prodotti e indirizzarne l’uso.

L’ultimo aspetto che va considerato, quando si suddividono le categorie è il prezzo. Per cui, come regola, vale quella di esporlo ad eccezione dei prodotti di fascia alta. Mostrare il prezzo rassicura il cliente e gli consente di orientarsi nell’offerta. Quando viene preparato lo scaffale in bella vista, che il cliente noterà per primo, è importante dedicargli lo spazio per l’informazione, perché farà crescere i dati del sell out, incidendo sul processo di acquisto.

Conclusioni

 

Come avremo capito, gli acquisti saranno decisi all’interno del proprio punto vendita, quindi, se il prodotto non sarà ordinato sullo scaffale, in base alla sua categoria, non ci sarà l’acquisto. Quindi, ordinare è importante e significa applicare una metodologia e stabilire un planoprogramma. Ricordare sempre di  comunicare:

  • le specifiche del prodotto;
  • il prezzo;
  • la promozione.

Farlo sempre seguendo lo stesso stile, il colore, la grafica e la dimensione del testo. Mettere le scalette espositive, quindi delle vaschette in plexiglass di misure diverse, dei separatori, le reglette a 2 tasche per poter comunicare le informazioni del prodotto, perché servono per dar valore ai prodotti più difficili da esporre.

Leave a Reply